Con l’arrivo dell’estate, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia rilancia “Tular Rasnal. Etruschi senza confini”, la prima convenzione in Italia che mira a fare rete con gli Enti locali per promuovere la cultura etrusco-italica su tutta la Penisola, ispirandosi ai principi del Sistema Museale Nazionale e della Convenzione di Faro.

L’iniziativa di collaborazione, patrocinata dall’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) ha coinvolto finora quasi 40 Comuni italiani disseminati fra l’Emilia Romagna e la Calabria e ha lo scopo di valorizzare su tutto il territorio italiano le culture dell’Italia preromana, in particolare quella etrusca, attraverso riduzioni sul costo del biglietto e sulle formule di abbonamento al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia per tutti i cittadini residenti nei territori dei comuni aderenti alla convenzione.

Il Comune di Terni è stato fra i primi ad aderire al progetto nella piena convinzione di voler costruire una rete strategica per la promozione della cultura e del turismo e incentivare una partecipazione attiva dei cittadini alla fruizione dello straordinario patrimonio culturale italiano che appartiene ad ognuno di noi.

Ai cittadini di Terni sarà, infatti, sufficiente esibire un documento in corso di validità che ne attesti la residenza per acquistare un biglietto di ingresso al Museo ETRU ridotto a € 8 (anziché € 10) e di ingresso alla Villa ridotto a € 3 (anziché € 4), oppure un abbonamento al Museo ETRU a cui saranno applicate le seguenti riduzioni:

  • abbonamento annuale intero: € 16 (invece di 24 €); ridotto* 8 € (invece di 12€)
  • abbonamento semestrale: intero 12 € (invece di 16 €); ridotto* 6 € (invece di 8€)
  • abbonamento trimestrale: intero 10 € (invece di 12 €) ridotto* 4 € (invece di 6 €)

*L’abbonamento ridotto si intende applicabile ai residenti di età compresa tra i 18 e i 25 anni.

Per incentivare la fruizione del proprio patrimonio culturale, il Comune di …. ha previsto una formula di reciprocità, ossia tutti i visitatori del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, su presentazione del biglietto o di ingresso o dell’abbonamento all’ETRU, avranno diritto all’accesso a tariffa agevolata nei musei del Comune (ogni comune potrà specificare quale/i).

La convenzione, che prende il nome dall’espressione Tular Rasnal (solitamente tradotta con “Confine dei Rasna/Confine della nazione etrusca”), intende diventare uno strumento innovativo di collaborazione fra i vari soggetti potenzialmente coinvolti, favorendo la crescita culturale e sociale e lo sviluppo economico delle realtà territoriali, anche attraverso accordi che rafforzino ulteriormente il sistema di relazioni con i territori.

Il Direttore Valentino Nizzo dichiara: “La Convenzione Tular Rasnal è nata durante i mesi della pandemia, in un periodo in cui gli spostamenti fisici erano limitati per le restrizioni dovute al virus covid-19. Il messaggio che ha voluto trasmettere è la forza delle relazioni fra gli enti, ma prima di tutto fra le persone, come motore per la valorizzazione del nostro patrimonio culturale e per la promozione dei circuiti turistici. E l’estate è il momento più opportuno per ricordarlo. Da nord a Sud, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia ha raccolto consensi fra le amministrazioni locali, rafforzando i legami con i territori e con i cittadini che potranno accedere con riduzioni fino al 20% sul biglietto e fino al 40% sull’abbonamento. Speriamo davvero sia una lunga estate per gli Etruschi”.

Per scoprire tutti i comuni aderenti alla Convenzione Tular Rasnal visitate il sito: https://www.museoetru.it/tular-rasnal

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *