Il CAOS di Terni è pronto per inaugurare il nuovo anno con cinque eccezionali mostre, per un’inedita riscoperta dei cinque sensi nell’arte, da sabato 5 febbraio.
Apriamo allora il sipario su Inside the CAOS la prima, straordinaria, Stagione artistica del 2022!

Nel corso del Novecento, molti scienziati e filosofi hanno evidenziato che la percezione della realtà che ci circonda si basa sull’interazione continua tra le sfere sensoriali e non sul loro isolamento specializzato. L’arte contemporanea, che svolge un ruolo fondamentale nella comprensione culturale delle esperienze percettive, ci restituisce questi processi in forme nuove aiutandoci a prendere coscienza dei cambiamenti della nostra quotidianità.

Proprio per questo, il CAOS ha deciso di proporre una serie di mostre sulla reciprocità  tra i cinque sensi umani. Un percorso pionieristico, multi-sfaccettato, su un’idea espansa di arte visiva, finalmente capace di coinvolgere anche la dimensione acustica e quella tattile.

Fotografie vivide, lenticolari al punto da sembrare praticabili, faranno toccare con mano, ai visitatori delle mostre di Inside the CAOS, i paesaggi più vicini come gli angoli delle città più lontane. Con la sua fluidità, il video animerà il loro spazio prossemico di analogie impreviste, proiettandoli in un mondo fantastico. Lo spazio di una pagina si confermerà come campo di interazioni improbabili tra parola, suono e materia. Sarà la forza della sinestesia, dell’associazione tra stimoli sensoriali differenti, ad attraversare e ad alimentare queste esperienze, rivelandone possibilità inattese.

Vi abbiamo incuriositi?

E allora appuntatevi queste date!
Si partirà il 5 febbraio con George Tatge. La valle incantata del grande fotografo George Tatge e dal 12 febbraio con Radianti, retrospettiva dedicata a Basmati Video.

Seguiranno l’inaugurazione di Iconoplast, dal 12 marzo, delle artiste Sara Bonaventura ed Elisa Muliere, e Simbiotica del collettivo Dehors/Audela, dal 30 aprile.

Gran finale di stagione con Fuoripagina di Gian Paolo Roffi, visitabile invece dal 28 maggio fino a inizio ottobre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *