Un patrimonio inestimabile di testi, riviste e corrispondenze

E’ ormai da qualche mese che i nostri instancabili operatori lavorano col favore delle tenebre per garantire la migliore esperienza possibile ai visitatori del Caos – non appena sarà possibile una riapertura.

Riapertura degli spazi espositivi, certo, ma anche e soprattutto di quei servizi che rendono il Caos un’istituzione culturale ed un riferimento sempre presente nelle vite dei cittadini ternani: i laboratori didattici, le attività delle associazioni che trovano una casa accogliente al museo, le possibilità formative attivate attraverso stages e tirocini, il servizio di prestito bibliotecario del Museo Archeologico Claudia Giontella.

Speriamo in parte di stupire qualcuno, nel gioire per la risistemazione della biblioteca specializzata Bct-CAOS conservata proprio al Museo Archeologico. Forse non tutti sanno che, esattamente di fronte all’imponente Telamone, esiste oggi un’emeroteca. E che appena due passi oltre l’emeroteca si apre un mondo di libri, riviste e documenti storici conservati in collaborazione con la Biblioteca Comunale di Terni. 

L’anno di chiusure intermittenti appena consegnato ai libri di storia è stato pretesto ed occasione per sistemare i nostri – di libri. I vostri, per meglio dire. 

A disposizione di tutti i cittadini gratuitamente, in prestito o in consultazione, i materiali conservati al Museo Archeologico sono oggetto del classico servizio di prestito vigente nei locali della Bct

Tessera alla mano, è possibile richiedere i testi direttamente agli operatori museali. 

Ebbene, nell’ultimo anno quegli operatori hanno visto crollare un paio di librerie, eliminato tutte le vecchie scaffalature (sic!), scelto ed installato delle solide librerie nuove. Avviato e completato l’inventario di tutti i materiali a catalogo, definito ipotesi di fruizione dei materiali da trattare, destinato una specifica sezione della biblioteca a bambini e ragazzi, trovato un posto definitivo per il patrimonio che vi invitiamo, in queste righe, a scoprire.

One Reply to “La raccolta Bct Caos si veste di nuovo”

  1. Oltrepassando l’emeroteca ho scoperto un tesoro meraviglioso di cataloghi d’arte umbra del 900! Tutta quella sezione della BCT manca molto allo spirito di tanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *